Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nei “medicinali omeopatici” i principi attivi sono contenuti a concentrazioni tali da non avere alcun effetto farmacologico misurabile; in diversi casi questi preparati sono talmente diluiti da non essere neppure distinguibili tra di loro. Oramai persino i produttori hanno abbandonato la strategia commerciale di sostenere che esista chissà quale fantomatica “memoria dell’acqua” o altre ipotesi fantasiose.  Anche negli Usa diviene obbligatorio scrivere sull’etichetta che i medicinali omeopatici non funzionano.

Recentemente, la Ftc, Federal Trade Commission, un’agenzia governativa con il compito di proteggere i consumatori americani da frodi e simili, si è occupata dei cosiddetti “medicinali omeopatici”. Questo ente ha emanato una direttiva affermando che non c’è alcun motivo per trattare i medicinali “omeopatici” diversamente dagli altri, e quindi per essere venduti in futuro negli Usa sulle confezioni dovrà essere chiaramente indicato che:

1) non esiste alcuna evidenza scientifica di efficacia.

2) quello che il produttore afferma è basato solo su teorie di fine 1700 rifiutate della medicina moderna.

Chi propaganda i medicinali omeopatici si limita ad affermare che se tanti usano l’omeopatia, allora potrebbe essere efficace, usando quella che è una ben nota fallacia logica, conosciuta come “argumentum ad populum”. Analogamente si potrebbe dire che le sigarette e l'alcool non fanno male senò non le venderebbero..

 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna