Eco sostenibilità Aziendale

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

POLITICHE DI ECO SOSTENIBILITA’ AZIENDALE

 

Negli ultimi anni la questione della sostenibilità ambientale ha assunto sempre maggiore rilevanza non solo a livello amministrativo ma anche nell’opinione pubblica, specie di fronte a fenomeni sconcertanti come i cambiamenti climatici e ai tassi di inquinamento ambientale.

Perseguire i principi di sostenibilità è un obiettivo continuo di Glob -Tek secondo cui migliorare la “qualità del vivere” vuol dire innanzitutto promuovere e favorire lo sviluppo di una cultura ambientale coerente con i principi di sostenibilità anche a scapito, dove possibile, dei minori introiti.

ll termine sostenibilità deriva dal verbo sostenere e implica il processo volto al mantenimento di un certo stato nel tempo. La definizione più diffusa di sostenibilità è quella fornita nel 1987 dalla Commissione Indipendente sull'Ambiente e lo Sviluppo(World Commission on Environment and Development), secondo la quale: “L’umanità ha la possibilità di rendere sostenibile lo sviluppo, cioè di far sì che esso soddisfi i bisogni dell’attuale generazione senza compromettere la capacità delle generazioni future di rispondere ai loro”. In tale ottica, Glob-Tek intende la sostenibilità: non come uno stato o una visione immutabile, ma anzi come un processo continuo, secondo cui la sostenibilità ambientale deve preservare nel tempo tre funzioni chiave dell’ambiente: la funzione di fornitore di risorse, funzione di ricettore di rifiuti e la funzione di fonte diretta di utilità.

Glob -Tek persegue l’obiettivo di ridurre la propria impronta ecologica attraverso azioni che garantiscono vantaggi ambientali evidenti ovvero:

  • Una consistente riduzione dell’uso della carta attraverso sistemi informativi come l’uso della firma digitale e l’utilizzo di data base specifici per la catalogazione dei diversi documenti.
  • Il controllo delle emissioni di gas serra mediante l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici quando possibile e l’uso di veicoli che rispettano i più recenti standard anti inquinamento attuando tutti i controlli periodici previsti dalla casa costruttrice oltre che a quelli di legge.
  • Lo smaltimento corretto e differenziato dei rifiuti prodotti.

L’obiettivo di Glob -Tek è dunque il risparmio e i minori sprechi derivanti dalla sostenibilità mediante il rafforzamento in azienda della cultura della responsabilità. Oltre a migliorare il benessere generale in modo durevole, la spinta aziendale verso l'economia circolare e la tutela del territorio locale costituiscono leve importanti per la creazione di ricchezza, senza danneggiare i sistemi a sostegno della vita.

 

 Principali clienti per area geografica

     

 

 

Tesi e tirocini

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Glob-Tek srls accoglie con entusiasmo giovani studenti per eventuali tirocini o per elaborazioni di tesi in particolare magistrali ma anche triennali. Attualmente sono in fase conclusiva due importanti esperienze sullo studio di particolato PM 2,5 e PM 10  in ambiente lavorativo e campi Elettromagnetici relativamente a prodotti di Design Industriale. Da settembre 2018 siamo in grado di accogliere nuove esperienze. La convenzione attiva attualmente è con l'Università di Ferrara. Per informazioni e per verifica rivolgersi all'Ateneo.

All'interno di Glob-Tek in grado di assicurare assistenza di alto livello sono disponibili un fisico magistrale  (dott. Giovanni Gavelli) e un chimico magistrale  (dott. Massimo Bonzano) entrambi con decennale  esperienza nelle problematiche di misura e valutazione del rischio di agenti chimici e fisici oltre che una struttura elastica, certificata come una delle migliori startup innovative della camera di Commercio di Rovigo 2014. Oltre che al supporto dei dottori magistrali della struttura un ringraziamento al supporto del P.Ind. Filippo Stocco pilastro della nostra HSE Analisi.

 


Per informazioni. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   

 

 

Il Fisico professionista

Il Fisico professionista è la figura che svolge attività professionali di ricerca, consulenza, formazione e aggiornamento nell’ambito delle discipline fisiche e delle loro applicazioni nei settori dell’industria, dell’economia, dell’ambiente, della biologia, della medicina, dei beni culturali e della pubblica amministrazione, sviluppando teorie, modelli, metodi di calcolo, strumentazione e metodologie di misura. La figura professionale è articolata in due livelli: Fisico Professionista Magistrale (FPM) e Fisico Professionista Junior (FPJ) corrispondenti ai due livelli del titolo di studio universitario (laurea magistrale e laurea).

Leggi tutto: Il Fisico professionista

UNI 11683:2017 Fisici professionisti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La Norma UNI 11683 : 2017 che  riguarda i Fisici, messa a punto anche tramite il contributo dell'Associazione Nazionale di Fisica e Applicazioni, www.anfea.it  è stata pubblicata ed è entrata in vigore il 7 settembre 2017.

 

A breve le valutazioni e studi che vi proporremo relativamente agli agenti fisici saranno " marcati"  UNI 11683:2017 ovvero risulteranno più "blindati"  rispetto al passato specialmente in un mondo in cui le certificazioni di qualità   assumono un ruolo sempre più rilevante; non vi preoccupate, le tariffe rimarranno invariate.

 

La norma UNI 11683:2017 -Fisico professionista - Requisiti di conoscenza, abilità  e competenza si prefigge lo scopo di:

 

  • definire la figura del Fisico professionista e i requisiti che ne qualificano le attività  professionali nelle diverse articolazioni;
  • definire i livelli di formazione e aggiornamento per l'espletamento della professione;
  • conferire ai professionisti il riconoscimento professionale e una precisa collocazione tra le libere professioni;
  • garantire l'utenza contro l'asimmetria informativa che potrebbe non consentire la corretta valutazione della qualità della prestazione;
  • fornire all'utenza un riferimento ai fini dell'attestazione del professionista, comprese le indicazioni inerenti gli aspetti etici e deontologici applicabili;
  • fornire linee guida ai fini della valutazione del singolo professionista ai fini della relativa qualifica.